Seguici sui social!

Il kpop è morto: viva il kpop!
Posted by

Il kpop è morto: viva il kpop!

Con lo scioglimento di importanti girl groups (Kara, 4minute, Jewelry) e i numerosi abbandoni di idol che hanno lasciato il futuro del proprio gruppo nell’ incertezza (Jessica delle SNSD, Jia delle Miss A, Minzy delle 2ne1, Sunhwa delle SECRET, Sulli delle f(x), Erin,Minha e Hyuna delle 9Muses), dobbiamo constatare la fine di quella che viene generalmente definita la “seconda generazione” dei gruppi kpop femminili e l’inizio di un nuovo ciclo, che per impatto e rilevanza facciamo coincidere con il debutto delle Red Velvet.
L’avvento di una “nuova generazione” è sempre qualcosa di eccitante, perché essenziale te si verifica una volta ogni periodo di tempo in cui una ondata di girl groups che raggiungono una certa popolarità fanno contemporaneamente il loro ingresso sulla scena. La “prima generazione” è apparsa negli ultimi anni 90, e comprendeva gruppi come S.E.S, Fin.K.L, e Baby V.O.X. Ci sono voluti circa 10 anni per una seconda generazione, che vede Girls’ Generation, KARA e Wonder Girls esordire nel 2007, seguite da 2NE1, SISTAR e 4Minute nel 2009-10. Oggi assistiamo alla terza generazione, che comincia con MAMAMOO e Red Velvet nel 2014, a cui si uniscono TWICE e GFriend nel 2015. Che siate d’accordo o meno su questa suddivisione in periodi storici, sembra incontestabile il fatto che ci sia una nuova pletora di gruppi chiamata a dominare gli scenari K-pop post-2015.
E mentre i nostri progetti preferiti della second generation sembrano essere con l’acqua alla gola, la fenice del kpop risorge consegnandoci girl banda che contemporaneamente ricalcano e si differenziano dai loro predecessori. Vediamo più da vicino quattro delle nuove star della terza ondata, e proviamo a confrontarli con alcuni top group della seconda generazione come SISTAR, f(x), 2NE1 e Girls’ Generation.

sistar_vs_gfriend

Le SISTAR hanno una certa reputazione nel mondo del K-pop. Grazie ad una serie indimenticabile di hit dopo hit, le quattro ragazze si sono guadagnate la loro poltrona nell’ Olimpo del pop coreano già dal loro debutto avvenuto nel 2010. Le Sistar sono ormai conosciute come quel quartetto che con le loro hit più famose sono in grado di definire una nuova stagione. Non a caso sono considerate dai fan internazionali come le “regine del’ Estate”: “Loving U” nel 2012, “Give It to Me” nel 2013, “Touch My Body” nel 2014 e “Shake It” nel 2015 si sono tutte classificate ai primi posti delle maggiori chart coreane durante la stagione estiva. Pochi gruppi sono stati capaci di raggiungere tali traguardi. Nonostante le loro canzoni siano tanto popolari, le SISTAR hanno un solo grosso difetto per un gruppo che punta al successo globale: il fandom. Di certo la loro popolarità è impressionante, ma alle Sistar manca una fan-base forte e fidelizzare sulla quale puntare per gli acquisti degli album ed il sold-out dei concerti.

Le GFriend, gruppo di sei membri che ha visto la luce solo un anno fa, vive una situazione molto simile. Anche se sono apparse da poco, le GFRIEND hanno due canzoni molto ben conosciute: “Me Gustas Tu” (famosa anche per un video registrato live, diventato subito virale, in cui si vedono le ragazze scivolare ripetutamente sul palco a causa della pioggia) e l’intensa e memorabile mega-hit “Rough,” che ha dominato le classifiche del 2016, battendo addirittura il singolo ‘Rain’ di Kim Taeyeon delle SNSD, rilasciato nello stesso periodo. Dal punto di vista delle vendite digitali le GFRIEND stanno facendo indiscutibilmente molto bene, ma in casa loro non hanno quel fandom grosso e stabile che caratterizza i top gruppi. Di certo questo potrebbe cambiare nel corso degli anni, ma al momento le GFRIEND, nonostante le differenze di stile, navigano nella stessa barca delle Sistar: le loro totale-track si guadagnano l’attenzione del pubblico generale ma il resto dei loro album viene apprezzato soltanto da una ristretta cerchia di devoti fan.

 

fx-vs-red-velvet
Come le SISTAR, le f(x) sono uno dei “giganti” della Seconda Generazione , ma con una differenza sostanziale. Mentre le SISTAR sono più public-friendly e promuovono uno stile musicale più immediatamente gradevole alle orecchie del pubblico occasionale, le f(x) sono note per i loro esperimenti musicali, portando sul tavolo stili musicali meno familiari al pubblico coreano. Electronica alternativa come “Rum Pum Pum Pum” nel 2013, EDM con “Red Light” nel 2014, del house con “4 Walls” dello scorso anno. Il gruppo, che oggi è rimasto con 4 membri, uno in meno rispetto alla formazione originale, ha introdotto ai fan del pop coreano un ampio ventaglio di stili musicali diversi. È abbastanza strano che un gruppo kpop riesca a mantenere la sua popolarità così a lungo nonostante un approccio così poco radio-friendly. Rispetto ai gruppi appena citati le f(x) hanno dalla loro parte anche un enorme fandom, che permette loro di vendere numerosi album (circa 80.000 copie ad ogni comeback) e di far registrare il tutto esaurito ai loro concerti.
Le f(x) sono oggi al loro settimo anno dal debutto, e le loro compagne di squadra (stessa etichetta discografica), le Red Velvet, sembrano essere le loro eredi designate. Con la loro distintiva miscela di elettronica ed R&B, le Red Velvet sono il nuovo gioiello della SM; hanno piazzato nelle top ten coreane i singoli “Happiness,” “Ice Cream Cake,” “Dumb Dumb” e, più recentemente, “Russian Roulette”. Similmente alle f(x), le Red Velvet hanno affermato la loro unicità e dispongono di un fandom molto forte alle spalle. I loro album hanno dominato le classifiche vendendo all’incirca 50.000 copie, molto più di qualsiasi altro nuovo girlgroup al momento.

mamamoo

Le 2ne1 sono il cosiddetto “Monster group”, che può vantare tanti fan sia in casa propria che a livello internazionale. Sono incontestabilmente il gruppo che ha fatto registrare il maggior numero di singoli piazzatisi al numero uno nella storia della musica coreana, e sono ben note per essere uno dei rari gruppi kpop che hanno pubblicato più singoli tratti dallo stesso album. Già dal loro debutto nel 2009 con ‘Fire‘, le 2NE1 hanno venduto più di qualsiasi altro gruppo femminile in Corea del Sud. Inoltre sono l’unico girl-group coreano che ha completato ben due tour mondiali, dimostrando la potenza del loro fandom sia in patria che a livello internazionale.
Diametralmente opposte alle 2ne1, perlomeno stilisticamente, le MAMAMOO si piazzano in una posizione molto simile a quella delle 2ne1 nel mondo del kpop negli ultimi anni, dimostrando una simile, incredibile presenza scenica, uno tegole talento ed una straripante personalità, tutte qualità che hanno fatto guadagnare alle 2ne1 la loro fama. Il gruppo ha già due singoli entrati nelle top 3: “Um Oh Ah Yeah” e “You’re the Best,” e le MAMAMOO sono particolarmente conosciute per la loro larga ed affezionata fa base. Secondo le statistiche sui Fancafe riportate da Daum, quello delle MAMAMOO ha attualmente più di 75,000 iscritti. Sono uno dei primi girl group a raggiungere i 50,000, ed i loro numeri superano quelli di gruppi come AOA, 9MUSES, f(x), e perfino le stesse 2NE1. Per il loro primo concerto sono stati venduti 8.200 biglietti nel giro di pochi minuti! E considerando che l’80% dei paganti erano donne non ci sembra tanto azzardato dire che le MAMAMOO possano affermarsi come successori spirituali delle 2ne1, da questo punto di vista.

twice_vs_snsd

E chiudiamo con le Girl’s Generation: la personificazione del girl group di successo in Corea. Adorate in patria, un fandom spaventosamente enorme, fama internazionale, numeri da capogiro per quanto riguarda le vendite digitali…. Insomma, il gruppo simbolo della seconda generazione. Dal loro esordio con ‘Gee’ nel 2009 è stato subito chiaro che le SNSD non avrebbero temuto rivali per il primo posto tra i girlgroup coreani.Le GG sono inoltre il gruppo kpop che ha avuto indiscutibilmente maggior successo in Giappone, considerato che il loro loro debutto giapponese ha venduto 875.000 copie. Perfino la versione coreana (evidenziamo: LA VERSIONE COREANA) del loro album ‘The Boys‘ ha fatto registrare 175.000 copie vendute nel solo Giappone. È dunque: chi è il corrispettivo delle SNSD in questa “terza generazione”?

Per come stanno adesso le cose, sembra proprio che siano le TWICE. Salta subito all’occhio occhio una certa somiglianza strutturale tra i due gruppi: tre voci soliste importanti (Taeyeon, Tiffany e Seohyun per le GG, Jiho, Nayeon e Jungyeon nelle TWICE), un centro che fa da visual (Yoona per le GG e Tzuyu per le TWICE), un componente dedicato all’ irresistibile seguo (Sunny per le GG, Sana nelle TWICE), e delle talenti osé ballerine (Hyoyeon, Yuri e Sooyoung nelle SNSD, Momo,Mina e Tzuyu nelle TWICE). I gruppi condividono anche una affascinante apparenza da “ragazza della porta accanto”, alla costante ricerca del principe azzurro. Anche per quanto riguarda le vendite le TWICE sembrano poter ripetere il successo delle GG: il loro singolo digitale “Cheer Up” rimane nelle top ten a due mesi di distanza dal suo rilascio, traguardo che nel mondo del kpop rappresenta un enorme successo.

In sostanza, anche se molte sono le somiglianze tra i nuovi gruppi ed i loro predecessori, le differenze vigenti tra gli uni e gli altri confermano il fatto che il kpop non si ripete semplicemente di generazione in generazione. Piuttosto significa che i nostri gruppi preferiti della Second Gen non verranno mai rimpiazzati e dimenticati, ma hanno invece segnato indelebilmente la storia della musica pop, raggiungendo obiettivi che, al momento, i nuovi gruppi possono soltanto sperare di replicare.

Share This:

0 Comments Off on Il kpop è morto: viva il kpop! 820 10 October, 2016 Schede October 10, 2016

Articoli più recenti

  • Il lato oscuro del kpop : traffici, abusi sessuali e l’omertà dei media.
    Il lato oscuro del kpop : traffici, abusi sessuali e l’omertà dei media.
  • Elogio di Sulli : spirito libero ed Instagrammer straordinaria
  • Jang Hyeon Seo – 21 Immagini
  • Seohyun (SNSD) per InStyle
  • Solar – Mamamoo – SEXY photoshoot
  • Yura – Girl’s day
  • Skin79 Hot PinK BB Cream – Una crema miracolosa
  • Song Ga Yeon – lottatrice MMA
  • Park Sora – 22 immagini
  • Cheng Xiao affronta gli Zombies!
  • Jung Minhee – 51 immagini
  • Lo “scandalo Choi” : cosa sappiamo finora
  • 5 progetti musicali femminili indipendenti che vi consigliamo di seguire
  • High Teen – Boom Boom Clap
  • Il kpop è morto: viva il kpop!
  • CL (2ne1) in tour negli USA
  • Hyemi – 28 immagini
  • L’ attrice Park So Dam parla di chirurgia plastica e del suo “essere diversa”
  • Ordinarie dimostrazioni di misoginia nei media coreani
  • Le BlackPink sono la “reincarnazione” delle 2ne1?
  • SunMi (Wonder Girls) per Star1
  • I 5 migliori film coreani dal 2010 ad oggi
  • Changdong diverrà la nuova capitale del k-pop?

I più letti

Ultime aggiunte