Seguici sui social!

Lo “scandalo Choi” : cosa sappiamo finora
Posted by

Lo “scandalo Choi” : cosa sappiamo finora

La sera del primo Novembre 2016 Choi Soon-sil è stata arrestata in via precauzionale dopo essere stata interrogata dall’autorità giudiziaria sudcoreana. Non essendoci una vera e propria accusa formale il tribunale ha disposto la sua carcerazione per sole p 48 ore. Si sospetto che la donna abbia utilizzato la sua amicizia con la presidente per influenzarla politicamente, aver accesso a documenti riservati e mettere in piedi un giro di corruzione che è stimato in quasi 60 milioni di dollari. Nonostante, come abbiamo detto anche su queste pagine, il pubblico coreano sia sempre più cinicamente disinteressato alle news, la vicenda ha suscitato parecchio scalpore ed indignazione, fomentando imponenti manifestazioni di piazza. Questo è in gran parte dettato dal fatto che la sudditanza psicologica della presidentessa nei confronti di una “amica di gioventù” appaia totalmente irrazionale. Mentre già in passato, a partire dal dopoguerra, la storia politica della Corea del Sud abbonda di storie di corruzione e malaffare, queste potevano essere ricondotte al tornaconto personale del politico di turno, l’ultimo scandalo sembra non avere una spiegazione logica, e le varie storie affiorate negli ultimi mesi (ai limiti del gossip) ci ritraggono la presidentessa Park Geun-Hye come la vittima di un plagio mentale, una marionetta alla mercé della signora Choi Soon-sil .
In questo post, affidandoci a varie fonti sul web, tentiamo di riassumere nel modo più semplice possibile i punti chiave dello scandalo.
Quella chen segue è una breve ricostruizione fatta dal Korea Herald.

Chi è Choi Soon-sil?

È una donna di 60 anni, che non ha mai avuto un ruolo ufficiale all’interno della compagine di governo. Con la Presidentessa Park ha un legame di amicizia che dura da almeno 40 anni. Ha cambiato nome alle anagrafe almeno due volte.
Il suo ex marito Jeong Yun-hoee è stato uno dei collaboratori più vicini alla Park: è stato al suo fianco nel momento della sua entrata in politica, nel 1998, ed è diventato sottosegretario del partito nel 2002.

Cos’ha fatto Choi Soon-sil?

Choi è sotto investigazione per una serie di accuse, le più pesanti sono quelle di aver sfruttato le sue influenze sul governo per traffici illeciti. Sarebbe responsabile di aver estorto almeno 60 miliardi a grandi corporazioni — comprese Samsung e Hyundai — sotto forma di grosse donazioni verso due fondazioni a scopo culturale. È anche accusata di aver interferito in affari di Stato e di essere entrata in possesso di informazioni riservate.

Choi inizialmente ha rifiutato tutte le accuse, ma ha ammesso di aver messo mano in alcuni testi di discorsi presidenziali. Insiste di aver aiutato Park nei suoi speech “per pura amicizia”. La stessa presidentessa ha ammesso di essere ricorsa più volte a Choi per farsi aiutare con i discorsi.

Vi sono prove del reato?

Finora non ci sono state molte prove concrete.
C’è un tablet, recuperato dalla rete televisiva JTBC, che oltre ai selfie della Choi e foto di famiglia contiene all’ incirca 200 documenti presidenziali riguardanti il personale, bilanci e reports confidenziali.
Nonostante tutto Choi ha sempre negato che il dispositivo fosse il suo.

Choi pratica sciamanesimo?

Non possiamo esserne sicuri. Ciò che sappiamo per certo è che suo padre, Choi Tae-min, è stata una figura religiosa molto oscura e controversa: un ex monaco buddista poi convertitosi al Cristianesimo. Egli ha approcciare la Presidentessa Park dichiarando di essere stato inviato da sua madre, morta in un attentato che aveva come bersaglio il padre dell’ attuale presidentessa: il dittatore Park Chung-Hee (morto anch’egli a breve in un attentato). Tae-min disse alla presidentessa che la madre di Park gli era apparsa in sogno dopo la sua morte. Tae-min aveva in seguito fondato la sua chiesa– the Church of Eternal Life — ed una fondazione a scopo umanitario nella quale Choi Soon-sil occupava la posizione di presidente. Di questa stessa fondazione la presidentessa Park era leader onorario.

Perché la presidentesa ha mantenuto un legame tanto stretto con l’accusata per tutto questo tempo?

Ci sono diverse teorie riguardo a questo, ma il modo in cui la stessa Park parla della Choi dice molto della loro relazione. Nel filmato in cui la Presidentessa si scusa della sua connessione con l’ accusata, Park si riferisce a Choi come “una persona che l’ ha aiutata durante i momenti bui”.
Per la Park, he ha perso entrambi i genitori in tenera età, i Choi avrebbero rappresentato una seconda famiglia. Park infatti non si è mai sposata, e si dice che tutti i parenti l’abbiano abbandonata da quando era ancora ragazza.
In molti sospettano che la dipendenza della Park dalla Choi sia dovuta a motivi religiosi, e che dunque vada al di là di ogni logica.

Park puà essere processata?

A: No. La costituzione sudcoreana esonera il presidente dall’essere perseguibile penalmente durante il suo mandato, tranne in casi di insurrezione o alto tradimento. Tuttavia diverse interpretazioni sostengono che, anche se non punibile sul penale, il presidente potrebbe comunque non essere immune alle indagini, e questo è l’orientamento preponderante.

il governo Park è alla frutta?

Quasi certamente.
Il suo mandato si conclude nel Febbraio del 2018, ma dai sondaggi risulta che i cittadini vogliono le sue immediate dimissioni, ed il patito non sembra essere d’accordo con questa opzione.
Una alternativa più plausibile sarebbe quella che vede il presidente ritirarsi dagli affari di stato, facendo posto ad un nuovo governo presieduto dal primo ministro.
Secodo gli osservatori il gradimento popolare legato alla presidenza Park è appena al 10%, perfino i più fedeli le hanno volòtato le spalle, e si parla ormai di “Impeachement del sentimento popolare”.
Come se non bastasse, dopo l’arresto della Choi, la presidentessa ha licenziato ben 10 dei suoi collaboratori (sulla legittimità dei quali l’opposizione ha sempre sollevato calorose proteste), lasciando il governo in una fase di stasi ed il Paese in un preoccupante vuoto governativo.

Share This:

0 Comments Off on Lo “scandalo Choi” : cosa sappiamo finora 1052 03 November, 2016 Moda e Società November 3, 2016

Articoli più recenti

  • Il lato oscuro del kpop : traffici, abusi sessuali e l’omertà dei media.
    Il lato oscuro del kpop : traffici, abusi sessuali e l’omertà dei media.
  • Elogio di Sulli : spirito libero ed Instagrammer straordinaria
  • Jang Hyeon Seo – 21 Immagini
  • Seohyun (SNSD) per InStyle
  • Solar – Mamamoo – SEXY photoshoot
  • Yura – Girl’s day
  • Skin79 Hot PinK BB Cream – Una crema miracolosa
  • Song Ga Yeon – lottatrice MMA
  • Park Sora – 22 immagini
  • Cheng Xiao affronta gli Zombies!
  • Jung Minhee – 51 immagini
  • Lo “scandalo Choi” : cosa sappiamo finora
  • 5 progetti musicali femminili indipendenti che vi consigliamo di seguire
  • High Teen – Boom Boom Clap
  • Il kpop è morto: viva il kpop!
  • CL (2ne1) in tour negli USA
  • Hyemi – 28 immagini
  • L’ attrice Park So Dam parla di chirurgia plastica e del suo “essere diversa”
  • Ordinarie dimostrazioni di misoginia nei media coreani
  • Le BlackPink sono la “reincarnazione” delle 2ne1?
  • SunMi (Wonder Girls) per Star1
  • I 5 migliori film coreani dal 2010 ad oggi
  • Changdong diverrà la nuova capitale del k-pop?

I più letti

Ultime aggiunte