Seguici sui social!

Cliché nei drama coreani : lo “svenimento”
Posted by

Cliché nei drama coreani : lo “svenimento”


Le serie TV coreane, conosciute anche come K-drama, hanno una nicchia di ammiratori che ne apprezzano le caratteristiche, così diverse dalle serie TV europee. La TV infatti altro non è che uno specchio della cultura del Paese che ritrae e le differenze culturali tra i principali paesi europei e la Corea sono molte.
A livello artistico, guardare una serie TV coreana significa spesso trovarsi spiazzati a causa di trucchi narrativi che non si comprendono a fondo. Ecco perché è importante sospendere il giudizio “con gli occhi della propria cultura” guardando a quel che accade con gli occhi di un bambino.
Non è sempre facile, perché molti sono i momenti in cui si sarebbe tentati di dire: “aspetta un attimo… ma cosa è appena successo sullo schermo?”.
Sicuramente, l’esperienza della visione di uno dei tanti drama coreani è “nuova” e molto spiazzante, perché gli espedienti con cui la narrazione prosegue e fa incrociare i personaggi sono molti… e molto bizzarri.
Alcuni di questi sembrano infatti, anche alla più generosa descrizione, avere davvero poco senso – come ad esempio le corse in ospedale a cavalcioni, altre invece hanno ragione d’esistere in quanto aiutano simbolicamente la narrazione.
Vediamone di seguito alcuni prima di andare ad approfondire nel dettaglio quello forse più particolare: lo svenimento.

Un espediente di narrazione molto comune in tutte le culture popolari di stampo asiatico è quella dell’inversione di ruoli: sono molto frequenti i casi in cui il gender-swapping è un vero e proprio elemento attorno al quale ruota tutta la trama.
L’unico inconveniente, come nel caso dei buffi travestimenti, è che spesso non sono credibili, rendendo perciò lo spettatore completamente consapevole che sotto quel taglio di capelli corto e sbarazzino si cela in realtà una bellissima donna coreana.
Eppure l’inversione dei ruoli e i travestimenti continuano ad essere molto utilizzati in serie come come “You’re Beautiful” o “To The Beautiful You”, perché sono fortemente radicate nella tradizione della narrazione coreana e lo spettatore locale se lo aspetta.

Altre reazioni di tipo fisico sono impiegate spesso nei drama coreani, come ad esempio i sanguinamenti dal naso. Sono un aiuto “visuale” che permette allo spettatore di capire lo stato che sta attraversando in un dato momento uno dei protagonisti. Può essere usato per enfatizzare ad esempio un momento di forte stress, oppure una situazione che provoca un forte imbarazzo nel personaggio. Spesso inoltre viene impiegata a seguito di un momento di studio intenso per il protagonista, situazione molto usuale nella cultura coreana. Anche l’amnesia viene spesso utilizzata come espediente narrativo per far avanzare la storia rispetto al punto in cui si trova.

Come anticipato, sicuramente tra i motivi più ricorrenti della narrazione possiamo ritrovare la donna svenuta. Molto spesso lo svenimento viene impiegato per sottolineare uno stato emotivo estremamente stressante per la protagonista. Non è raro infatti che reazioni fisiche di cedimento stiano a sottolineare un forte shock, un momento di paura o una notizia inaspettata. Molto più spesso vediamo donne svenute rispetto alla loro controparte maschile. Questo perché il ruolo della donna viene comunque associato a tratti di maggiore emotività e suscettibilità, caratteristiche che vengono ampiamente enfatizzate nei drama coreani.
D’altronde, questo avviene non solo nella cultura coreana. La donna viene considerata un fiore delicato che tende a sciuparsi (quindi a svenire) con maggiore facilità. La donna svenuta viene rappresentata nella cultura tradizionale attraverso gesti molto eclatanti, con la mano che si rivolge alla fronte con il palmo verso l’esterno, mentre la testa e la colonna vertebrale si reclinano all’indietro e il corpo pian piano si accascia. Nella cultura tradizionale di stampo occidentale, l’uomo è sempre colui che sorregge e soccorre la tipica damigella in pericolo. Non è quindi strano che all’interno dei drama coreani questo sia uno degli espedienti narrativi che meno stupiscono un occhio occidentale.

Riassumendo, quali sono i casi in cui lo svenimento viene impiegato nei drama coreani?

– Gravidanza
È davvero un espediente comune in molti drama coreani ed è utilizzato quando all’attrice viene data la notizia delle gravidanza.

– Emozioni forti
Se recitato in maniera esemplare, lo svenimento emotivo è del tutto giustificabile a livello di trama: di fronte a emozioni molto intense, non è inusuale che le persone tendano a svenire.

– Svenimento da corsetto o fittizio
È una delle forme di recitazione più antiche ed è legato a quando le attrici erano solite portare corsetti e bustini che minacciavano sempre di togliere loro il respiro. Serviva a sottolineare la delicatezza della donna “fragile”, che però molto spesso utilizzava lo svenimento come uno stratagemma per togliersi da un contesto divenuto troppo difficile. Questo era noto al pubblico, che capiva sempre quando l’eroina voleva sottrarsi ad una situazione drammatica.

– Svenimento per finta
In questo caso l’attrice finge di perdere conoscenza per creare una distrazione. È molto simile allo svenimento da “corsetto”, ma può essere eseguito in qualsiasi momento l’attrice o la trama lo ritengano necessario.

– Svenimento da anemia
L’anemia è un’afflizione comune che sembra colpire molte attrici coreane nei momenti più opportuni, dando così l’occasione ai loro partner maschili di mettere in mostra la loro parte più virile, reagendo in modo protettivo.

Share This:

0 Comments Off on Cliché nei drama coreani : lo “svenimento” 314 25 February, 2018 Televisione February 25, 2018

Articoli più recenti

  • Cosa significa essere una taglia “Large” in Corea?
    Cosa significa essere una taglia “Large” in Corea?
  • ‘Busted!’, in onda su Netflix, non è il solito show coreano.
  • L’ultimo libro di Byung-Chul Han : ‘Nello sciame”
  • Guida per principianti alla moda coreana, in 10 punti
  • Oh Yeon Seo per ‘1st Look’
  • Molestie sessuali contro youtuber coreana : l’ attrice Bae Suzy abbraccia la causa della vittima
  • Le nostre 5 video-presentazioni preferite di Produce48
  • “A Korean Odissey”, drama coreano su Netflix
  • Le Fiestar si sono sciolte
  • Scandalo Fantagio; in pericolo Weki Meki, Astro ed Hello Venus?
  • Freshly Juiced Vitamin C Serum di Klairs : un portento contro acne, punti neri e difetti della pelle
  • “You and I” delle Dreamcatcher rappresenta esattamente ciò di cui il kpop ha bisogno oggi
  • Perché i giovani coreani rifiutano il matrimonio?
  • Lee Yeo Reum per Nylon Magazine
  • Cosa fanno le Lovelyz per combattere lo stress?
  • Le Blackpink hanno appena finito di filmare il Music Video per il loro comeback!
  • Kim Yuna per Marie Claire
  • Kim Tae Ri per ‘J.Estina’
  • 4 motivi per guardare ‘Stranger’ su Netflix. Oggi!
  • Le assurde diete delle celebrità coreane
  • I nostri 8 beauty product coreani preferiti del 2018
  • Kim Sung Ryung per Instyle
  • Le TWICE guadagnano l’ 11esima vittoria con “What Is Love?” allo “Show Champion”!
  • La Jeju Air è la prima compagnia coreana a permettere alle hostess di indossare gli occhiali

I più letti

Ultime aggiunte